Identità Negate – recital poetico- musicale dedicato al Sud del Mondo

Note di sala

Il sud del mondo ha casa in tutti i punti cardinali: dietro la porta delle nostre case, nei manicomi, dove persino, soprattutto, i poeti sono stati imprigionati. Il sud ha casa tra i lavoratori disperati, che oggi come ieri vedono negati identità, diritti e dignità… Il sud Ë la guerra, la lotta per la libertà, per il riconoscimento di identità collettive; la guerra e le piccole vittime scomposte in brandelli, la guerra e le sue vedove bianche, che ricamano un’attesa senza fine. Il sud sono le donne scudi umani alla follia del potere; sono le rose non sbocciate delle esistenze senza nome.La musica, lieve come un fuscello, passa sul sale delle ferite, mitigando il dolore dell’anima. La musica e la poesia, che parlano lingue sorelle, nutrono l’anima della collettività. Il riscatto di un popolo passa anche attraverso parole e note, che gridano al mondo la sua rabbia e cullano le sue notti, restituendogli dignità e legittimandolo. G. V

Autori

Alda Merini, Consuelo Velásquez, Antonio Sini, Manlio Massole, Mikis Theodorakis, Mariana Yonusg Blanco, Atahualpa Yupanqui, Fatos Arapi, Margherita Guidacci, Vivian Lamarque, Minerva Salado, Emily Dickinson, Mahmoud Darwish, Mariangela Gualtieri, Lao Tzu, Bertolt Brecht, Primo Levi, Koma Amed, Clarissa Pinkola Estés...